Buono Scuola

Tags:  

La sentenza della terza sezione del tribunale amministrativo della Lombardia (N°1645/2013), depositata il 2 aprile scorso, afferma che gli studenti delle scuole pubbliche lombarde sono “discriminati” rispetto a quelli delle private.

A parità di reddito, infatti, se lo studente frequenta un istituto paritario il sostegno della Regione Lombardia parte da un minimo di 400 fina a 950 euro, se iscritto alla scuola pubblica può invece ottenere un sostegno compreso tra 60 e 290 euro.

Secondo l’Associazione Nounodimeno, che giovedì 25 maggio ha tenuto una conferenza stampa davani al Pirellone, poiché la Sentenza è esecutiva, tutti coloro che hanno ottenuto nell’anno 2013 / 2014 il sostegno al reddito nelle scuole statali possono richiedere la differenza tra quanto percepito lo scorso anno e quanto invece erogato alle famiglie con i figli nelle scuole private.

Dato che le differenze sono notevoli, la Regione Lombardia deve integrare, a seconda delle fasce di reddito e delle scuole frequentate, da euro 340 a euro 670.

L’Associazione invita le migliaia di famiglie lombarde con i figli nelle scuole statali che hanno percepito l’integrazione al reddito, a presentare ISTANZA DI MASSA alla Regione Lombardia affinche venga rispettato quanto prescritto dalla sentenza del TAR.

Schermata 2014-05-31 a 18.30.32